giovedì 18 dicembre 2008

ANGELICA


La ricetta e' quella delle mitiche sorelle Simili!
Si presta sia ad una versione dolce che ad una salata.
Io la faccio dolce perche' la preparo per la prima colazione.
Per chi e' interessato alla versione salata la trova con diversi ripieni qui,qui,qui e qui.
Naturalmente per il ripieno si puo' usare qualsiasi cosa che sia di nostro gusto,ma ho voluto metter qualche link per dare qualche idea.

Il dolce prevede 3 lievitazioni,come la treccia russa.


Ingredienti

per il lievitino:
-135 gr di farina di forza(io ho usato la manitoba)
-13 gr di lievito di birra
-75 gr di acqua tiepida
-1 cucchiaino di zucchero(questo l'ho messo io per facilitare la lievitazione)

per l'impasto:
-400 gr di farina di forza(manitoba)
-75 gr di zucchero
-120 gr di latte tiepido
-3 tuorli
-1 cucchiaino da caffe' di sale
-120 gr di burro morbido

per la farcia:
-l'originale prevede 75 gr di scorzette d'arancia candite e 75 gr di uva sultanina,naturlamente ammollata).
Io pero' ho usato nocciole e cioccolato fondente...avendo a che fare con un principe consorte che non ama ne canditi ne' uvetta...:-( !
Le proporzioni rimangono le stesse 150 gr totali di farcia

per la glassa velante:
-4 cucchiai di zucchero a velo
-1 albume

per la glassa coprente:
-150 gr di zucchero a velo
-1 albume


FASE 1 : La preparazione del lievitino
.sciogliere il lievito e lo zucchero nell'acqua tiepida ed amalgamare il liquido con la farina
.lasciar lievitare il tutto per 1 ora circa

FASE 2: La preparazione dell'impasto
.in un recipiente capiente miscelare farina,zucchero e sale
.aggiungere a filo il latte tiepido,i tuorli leggermente sbattuti e il burro morbido
.lavorare bene fino ad ottenere un panetto omogeneo
.andremo ad unire questo composto al nostro lievitino
.i 2 composti devono essere amalgamati molto bene.
Io li ho lavorati per circa 10-15 minuti energicamente.
.una volta amalgamati bene i due panetti,metteremo l'impasto a lievitare coperto da un canovaccio in un luogo tiepido per almeno 2 ore

FASE 3: Farcitura e composizione del dolce
.avvenuta la 2a lievitazione riprenderemo l'impasto e lo andremo a stendere con un mattarello in una sfoglia rettangolare
.spennelliamo un po' di burro sulla superficie dell'impasto e cospargiamolo della farcia prescelta
.arrotoliamo la pasta nel senso della lunghezza
.con un coltello molto affilato,stando attenti a non schiacciare la pasta,tagliamo a meta' il rotolo ,lasciandolo attaccato solo per un'estremita (2-3 cm circa)
.intrecciamo i due lembi dandogli la forma di una ghirlanda
.metteremo l'angelica su un leccarda coperta da carta forno,la spennelleremo con del burro e la faremo lievitare per la 3a volta.
La lievitazione avverra' all'incirca in un'ora.
Il tempo della lievitazione dipende naturalmente dalla temperatura dell'ambiente,di conseguenza io mi regolo col volume dell'impasto:quando e' raddoppiato ,la lievitazione e' avvenuta!
.cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti circa
.cospargere con la glassa velante o coprente...oppure con dello zucchero a velo





2 commenti:

Paola ha detto...

Buonaaaaaaaaaa!!!
Eh si devo dire che mi prendi per la gola....
Ma ciao Chiara....heheheheh...ma come strozzi il telefono????
Divertente no?
Ogni tanto ci vuole un poco di umorismo per alleviare giornate pesanti....
Poi hai provato il caffè?
Ti lascio un ottimo proseguimento di giornata.... bacione ciao ciao

Sabrina ha detto...

Acipicchia quante cose mi sono persa in questi giorni! Bravissima
Sai che stavo pensando di farla anch'io l'angelica? Ma mettendo canditi e uvetta..