mercoledì 21 maggio 2014

Pancake vegani

Ci sono voluti quasi due anni per tornare ad avere piccoli spazi dopo Bianca.
Sono tornate le vecchie abitudini e i piccoli riti che costellavano la nostra esistenza prima della sua nascita.

I pancake della domenica erano proprio uno dei riti irrinunciabili.

Stavolta li abbiamo provati nella versione vegana scovata su Il Goloso Mangiar Sano.



Ingredienti:

- 1 cucchiaio di semi di lino
- 4 cucchiai di acqua bollente
- 1 cucchiaio di sciroppo d'acero
- 150 gr di farina ( io farro integrale bio)
- 30 gr di zucchero ( io zucchero di canna bio)
- 1 cucchiaino e mezzo di cremor tartaro ( o lievito per dolci)
- 1 cucchiaio di olio ( io di girasole bio)
-  180 gr di latte vegetale

Si parte mettendo in un recipiente dai bordi alti  i semi di lino con l'acqua bollente.
Io uso sempre il bicchiere del frullatore ad immersione.
10 minuti e poi si frulla il tutto aggiungendo metà del latte a disposizione.

Io ho trasferito tutto in una ciotola ho aggiunto l'olio, lo sciroppo d'acero, il restante latte e ho girato con una frusta.
A parte ho unito gli ingredienti secchi: farina, cremore e zucchero.
Ho unito i composti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo senza grumi.

Ho scaldato la padella in ceramica e senza ungere ho versato un cucchiaio di composto per ogni pancake.
Me ne sono venuti  16.

Come dicevo, la ricetta è ottima.
Rispetto alla ricetta originale ho aggiunto un po' più di latte ma per quello dipende molto dalla qualità della farina.
Per regolarsi bene basta vedere la video ricetta originale ( min.2, 53) e controllare la consistenza.













































I semi di lino possono essere messi in ammollo la sera prima in modo da velocizzare la preparazione.
Ho provato a fare l'impasto la sera prima ma non so per quale strana congiunzione astrale il risultato non era quello previsto.

Sono davvero buonissimi. Alti, soffici e il cucchiaio di sciroppo d'acero nell'impasto gli conferisce un aroma strepitoso che in cottura dà il meglio di sé.

Io e mio marito li abbiamo adorati.
Mia figlia, ovviamente, ha preferito una coppetta di fagioli a colazione.
Aggiungo... che invidia!


Nessun commento: