domenica 29 novembre 2009

PANINI YOGURT E PARMIGIANO


Ciao ragazzi.
E' sconsolante vedere come inizi il declinio...
Ho 32 anni(va bhe...e mezzo!ok...so sull'orlo dei 33!) e oltre all'anomia ,inizio,cioe', a non ricordare i nomi delle cose e chiamare tutto indistintamente "coso":
"Passami il coso","Sta vicino al coso"...fino al mitico :"Cosami il coso!",oltre alla sciatica ,oltre ad essere stata costretta dal futuro marito ad usare la mitica cannottiera di lana...ho avuto il colpo di grazia in un supermercato.
Eh,so momenti difficili!

Dovevo comprare il latte fresco al bancone frigo e dopo un'indagine accurata (controllo prezzi,scadenze,scremato...nn scremato) prendo questo latte.
La mattina dopo vado a versarmelo nella mia tazzetta ed ecco il problema:puzzava!
Gia' volevo intentare causa alla catena di supermercati quando ho avvistato,tra la nebbia del sonno,delle scritte arabe!
Oh santo cielo!
Ma che ho comprato????
Ho comprato il latte fermentato...una sorta di probiotico puzzolente.
Ora,"non sia mai che io butto qualcosa!",mi sono detta...e mi sono buttata a creare tutto cio' che richiedeva yogurt.
Cosi' dato che serviva il pane per cena mi sono messa a fare questi paninetti con lo
yogurt ...che poi mentre venivano impastati sono mutati geneticamente in panini con lo yogurt e il parmigiano!
E meno male che non avevo altro in casa...perche' mi era balenato di aggiungerci noci,pezzetti di formaggio e farci tipo dei muffin salati.

Comunque i panini sono venuti bene,soffici dentro,croccanti fuori...e l'idea di farci dei piccoli muffin non era poi cosi' bislacca!Basta aggiungerci un po' degli avanzetti di insaccati e formaggi che abbiamo in frigo!Magari farci delle palline e metterle in pirottini di carta e poi passarli in forno.Antipasto economico e saporito!

Va bhe...ci vuole pazienza.
E poi anchedagli errori qualcosa si impara.
Per esempio io ho imparato che devo controllare meglio le buste del latte!che devo controllare che non ci siano scritte arabe sopra!E poi che e' sempre bello lasciarsi andare e fare con quel che si ha...senza cercare ricette...ma sperimentando con la fantasia.


Ecco questa ricetta nata dal mio declino!
I mitici panini con il latte fermentato(che poi e' simile ad uno yogurt bianco senza zucchero).

Ingredienti:
-500 gr di farina (200 manitoba e 300 gr "0" )
-250 di yogurt bianco
-3 cucchiai abbondanti d'olio evo
-1 cucchiaio di miele
-un cucchiaino di sale (io ne ho messo 9 gr,ma se decidiamo di mettere insaccati saporiti tipo salsiccia,possiamo diminuire la dose)
-80 gr di parmigiano
-1 uovo
-15 gr di lievito di birra

.in una ciotola metto lo yogurt (preferibilmente lasciato a temperatura ambiente un'oretta) e ci mescolo miele ed olio
.miscelo le farine ,il parmigiano e il sale
.sciogliere il lievito nello yogurt
.fare una fontana con la farina e nel mezzo mettere lo yogurt e l'uovo sbattuto
.amalgamo gli ingredienti e poi trasferisco l'impasto sul piano di lavoro dove andro' a lavorarlo energicamente per 15 minuti (sbattendo l'impasto di tanto in tanto per attivare la lievitazione)
.mettere la palla (sulla quale incideremo una croce...dice,non ho prove scientifiche che avvalorano la cosa,che anche questo aiuti la lievitazione) in forno stiepidito per 2 orette o piu' (io accendo il forno alla massima potenzaun minuto e mezzo e poi ci metto il recipiente con l'impasto,coperto da un canovaccio)
.una volta lievitato ,sgonfieremo l'impasto e andremo a formare i panini
.spennello i panini con l'olio e lascio lievitare (se si vuole si possono mettere dei semini)
.cuocere per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 200° (finche' i panini risulteranno dorati)




Il principe consorte stravede per questi panini...quindi,fidatevi!

2 commenti:

Sandra Firenze ha detto...

Probabilmente hai acquistato il kefir e non sai che fortuna che hai ad averlo disponibile nel tuo supermercato! C'é gente che sta ammattendo per trovarlo. Ci si possono fare un sacco di cose. Per esempio, in questo momento io sto preparando (o almeno ci provo) il tvorog, latticino russo, visto qui http://rossa-di-sera.blogspot.com/2009/11/kefir-e-tvorog-due-importantissimi.html e con questo vorrei anche provare a fare queste tortine http://www.ilpastonudo.it/2009/03/tortine-al-latte-cagliato/
ora metterò in lista anche i tuoi panini che mi fanno davvero gola. Non si finisce mai di scoprire nuove cose!

Paola ha detto...

Hahahahahaha!!!!
E' molto che non ti incontravo... e in questa occasione buffa mi hai fatto sorridere!!!
Dai come vedi anche se capita l'errore tu non demordi e riesci a creare con l'ingegno delle prelibatezze!!!
Ciao Chiara se passi da me (nel blog nuovo) c'è un dono per te!!!
Notteeeeeeeeeeee!!!
Bacioni oni oni

PS: se non lo trovi nel mio blog sopra il post ci sono le indicazioni